domenica 17 aprile 2016

La ricerca di un nuovo fabbriciere per la Quadra

Documento riguardante la ricerca di un “primo fabbriciere” per la curazia di Quadra con risposta sul verso della carta


Pella rinunzia di Annibale Fustini di Bivedo verte vacante il posto di primo fabbriciere di questa chiesa curata di ST. Antonio.
A senso quindi della Norma d’Amministrazione eclesiastica / v. Bollettino della legge 25 genn. 1866 56.17 e Nota Luogotenenziale di stessa data N.598 / invitasi codesta Comunità di Quadra a proporre almeno entro 4 settimane un soggetto o 2 abili allo scopo affinché confermato poscia dal sottoscritto possa entrare in carica al più presto possibile, mentre il citato fabbriciere Fustini emigra nella prossima settimana in America
Con stima si segna,
Dall’uffizio curaziale
Quadra 29 Ott 1891
D.L. Guetti curato.

Risposta sul verso:

Dacordo con intiera rappresentanza di Quadra è la nomina qual fabbriciere della chiesa di Sant Antonio a Bivedo Antonio fu Bortolo fustini di Larido
Luigi Luchesa Consigliere Marazone 16/11 ’91


sabato 16 aprile 2016

Il “libro esibiti” scritto da don Guetti tra il 1891 e il 1893

Il decreto vescovile del 9 marzo 1887 e la Legge provinciale del 18 dicembre 1816 n.°26555-3744 prescrivevano che ogni ufficio canonico ben organizzato possedesse il cosiddetto“Protocollo degli esibiti” sul quale dovevano registrarsi secondo il numero progressivo, tanto gli atti che si spedivano, come pure quelli che si ricevevano, con la rispettiva data e contenuto.
Presentandosi insieme alla corrispondenza denaro od oggetti di valore, si dovevano indicare nel protocollo gli importi e gli oggetti. Si consigliava inoltre al curatore d’anime di provvedere alla spedizione della corrispondenza nel modo più breve, esatto e chiaro possibile, evitando inutili scritturazioni, abbreviazioni non intellegibili e scegliendo la maniera più semplice. Era anche buona
norma conservare le minute per memoria delle evasioni effettuate.
Anche don Lorenzo compilava tali registri. Uno di questi si è conservato presso l’archivio parrocchiale di Quadra per il periodo che va dal 1891 fino alla partenza da Quadra nel giugno 1893.
Probabilmente don Lorenzo compilò anche altri “Protocolli degli esibiti” durante il suo ministero a Quadra e Fiavé. Lo stesso fatto che nel titolo del manoscritto che possediamo è scritto “Libro II” lascia presupporre che ne esisteva almeno uno precedente a quello ritrovato.
Questo registro risulta oltremodo interessante per il fatto che in talune minute, riassuntive del contenuto della lettera, si riesce a percepire anche lo stato d’animo dello scrivente o i rapporti intercorrenti tra don Guetti e l’autorità o la persona a cui scriveva. L’importanza di tale manoscritto si rivela anche nell’onnicomprensività delle tematiche che lo videro protagonista tra il 1891 e il 1893 a Quadra. Gli argomenti delle lettere, deducibili dalle minute riassuntive, spaziano infatti dall’impegno nel campo cooperativo (risale appunto in quei due anni la nascita della prima Cooperativa e della prima Cassa rurale) a quello politico, dalla vertenza relativa alla congrua all’impegno pastorale quale curato. Emerge quindi un panorama che fa di questa testimonianza un documento unico nel suo genere che ben riassume quella missione che il curato di Quadra perseguì sempre nel corso della sua vita: “Coraggio dunque e battiamo imperterriti la via giusta già segnataci, operiamo, anzi sacrifichiamoci per amore dei fratelli: si è a questa prova che verremo giudicati”.

N corrente
Autorità esibente
Data esibito
Oggetto
N corrente
Data evasione
Evasione
1
Curato
4/Gennaio
Spedita tassa di fni 1 del Paroco di Bleggio Lenzi al Presidente società Ceciliana, con relazione in proposito di musica sacra



2
‘’
7 ‘’
Attestato di morte di Mario Luigi Rocca
2
8/1 91
Spedita al M.r Paroco in loco
3
‘’
Foglio diocesano
Lettera del papa pella questua dell’Epifania in pro degli schiavi africani
3
8/1
Spedita al Paroco la questua fatta con fni 3 (3)
4
Capitanato
14 ‘’
Questua pegli incendiati di Albiano



5
Curato
26 ‘’
Accompagna lettera di Fortunato Bellotti in rapporto alla mancanza di Egidio Bellotti

3/2
Chiamata in giudizio di Stenico a lezione in proposito
6
Curato
28 ‘’
(A sua) al Rma il Principe Vescovo sulle elezioni e candidature Salvadori

5/2
Risponde non opporsi alla candidatura suddetta e ciò basta per mettersi al lavoro con schiena.
7
Curato
5/2
Al Parroco di S. Pietro D.Divina menbro del Comitato elettorale, dicendoli che sostenga d. Salvadori come l’unico possibile


Risponde in modo sibillino.
8
‘’
6/2
Attestato di nascita rilasciato in ius pauperum ad Attilio Riccadonna di Larido



9
‘’
8/2
Stato della famiglia di Calò Nicolò comunicato al curato di Preore per affari anagrafori



10
‘’
10/2
Al Paroco di San Pietro in risposta alla sua del 8/2 per più esplicite spiegazioni



11
12
13
‘’
‘’
Al Paroco di Terragnolo, Nomi e Tenno sulle elezioni propugnando la candidatura Salvadori



14
‘’
10/2
Al P.V. Ordinariato chiesto di ritorno l’atto d’asta dei fondi della chiesa ed i conti della stessa


Riformato ( ……..)
N corrente
Autorità esibente
Data esibito
Oggetto
N corrente
Data evasione
Evasione
15
Curato
12/2 91
Al curato di Bolbeno per l’elezioni



16
‘’
‘’
al paroco di San Pietro detto


Risponde 13/2 che fu stabilita la candidatura Salvadori
17
Decano di Mori
‘’
Domada spiegazioni su affari elezioni


Collo stesso numero risposi come il comitato (scelse) candidatura Salvadori
18
Curato
15/2
Al curato di Preore e Bolbeno ‘’



19
‘’
‘’
Al curato di Seo ‘’



20
Decano di Condino
‘’
E’ d’accordo affatto sul candidato e così il decano di Mori e di Riva ed il Curato di Darzo inter alios multos



21
Curato
16/2
Circolari elettorali al Clero del Decanato di Rovereto e Villa Lagarina Ala ed Avio



22
Curato
17/2
Spedite circolari Decanato di Mori, Riva



23
Curato
‘’
Condino-Tioni e Parocchia Banale



24
‘’
22/2
Al Curato di Bolbeno (is) superni eletti



25
‘’
‘’
Al Paroco di S. Pietro ‘’



26
‘’
‘’
Al Paroco di Riva ‘’



27
‘’
‘’
All’arciprete di S.Marco (Rovet) ‘’



28
‘’
23/2
Al Parroco di Lizzanella risposta ad hoc



29
‘’
24/2
Al Curato di Stenico chiesto esito sull’elezioni



30
‘’
‘’
al Paroco locale certificato di morte del ragazzo Riccadonna Fortunato



31
32
33
34
‘’
28/2
Al Paroco di San Pietro, All’Arciprete di S.Marco,
‘’ di Riva,
‘’ di Bolbeno
esito delle elezionidi I grado



35
I.R. Capitanato
22/3
Questua pegli incendiati di Roncone

5/3
Spedito all’I.R. Capitanato di tione fni 1.20
36
Curato
29/3
Consegnati al Sig. Paroco (serie la) pei Luoghi Santi



37
‘’
‘’
Pagato al Sig. Paroco soldi 50 pel foglio diocesano



N corrente
Autorità esibente
Data esibito
Oggetto
N corrente
Data evasione
Evasione
38
‘’
30
Consegnati al Paroco fni 2 per (Asilo) di San Pietro



39
‘’
1 Aprile
Spedite all’I.R. Direzione di Finanza in Trento fassioni pell’(..) della Chiesa di Sant Antonio S.Rocco e Beneficio Dalfior Malacarne



40
Curato
3 Aprile
Quale ispettore scolastico locale spedisce al Comune lista di f 40.99 per libri ad oggetti scolastici provveduti e da pagarsi



41
Sig. Paroco
‘’
Avvisa che il M.R. Sig. Decano sarà qui addì sette pella Visita di Religione.



42
Curato
‘’
Spedisce ½ vaglia fni 40 a Baldini indoratore di Riva per l’Urna del S. Sepolcro

3 Aprile
Accusa il Baldini ricevuto l’importo
43
‘’
‘’
Al paroco attestato di esame di (relazione) degli Sposi Fusari-Lusa



44
Curato
6/4
Al Paroco attestato di morte della innominata Baroni figlia di Fra e Clelia Tisi



45
‘’
8/4
Al Paroco estratto di nati ma oppone che Fusari Dario Antonio nato ai 17 Nov. Morì ai 25 Sette del 1872



46
Paroco di Baselga
‘’
Invito alla (Messina) Ceciliana ai 21/4



47
Curato
20/4
Al Paroco attestato di Relazione di Amadio Donati



48
‘’
24/4
Attestato per Luigi Beltrami in cui si certifica che fu a casa solo pel (…) in cui si trovava sua madre.



49
‘’
30/4
Spedito a Trento alla (Formiaza) Fassione del Curato di Rango pell’ (egeri calarte)



50
‘’
13/5
Al paroco attestato di morte e novità



51

29/5
All’Ordinariato spedite per me dalla gioventù per S.Luigi al Papa



52
‘’
21/5
Al Sig. Paroco attestato di sepoltura di Camilla Luchesa di Cavaione



N corrente
Autorità esibente
Data esibito
Oggetto
N corrente
Data evasione
Evasione
53
I.R. Capitanato
22/6
Riferisce che codesta (casa curaziale) non può essere avuta da equivaluta d’importo o casativo



54
‘’
7 Agosto
Riferisce avere l’I.R. Luogotenenza conformata la (centusa) Capitanale sulla congrua.



55
Decano
26 ‘’
Spedisce libello statistico sulle entrate ed spese delle Chiese e Benefici di questa Curazia


Ritornati riempiti addì 27/8 91
56
Curato
30 Agosto
Avvisato Alessandro Bellotti a pagare l’affitto degli stabili beneficiati o dismettere i fondi



57
‘’
11/ Ottobre
Riferito all’I.R. Capitanato sulla scuola mista di Quadra e proponendo a docente la ragazza Giuditta Riccadonna di Larido


58
‘’
29 Ottobre
Invito al comune di passare alla proposta di un nuovo fabbriciere pella dimissione di Fustini Annibale


59
Comune
3/11
Partecipa l’apertura della locale pei 5 corr.



60
Decano di Pergine
4/11
Invito al Congresso di Musica Sacra a Milano



61


67
Curato
8/11
Al curato di Bolbeno, Paroco di Creto, Val Vestino, Condino e Rendena e Carisolo per le elezioni accentuando che qui si starebbe per D.Salvadori e M.Gentilini



68
Curato
16/11
Invito al nuovo fabbriciere Antonio Fustini a presentarsi al Decano pel giuramento



69
‘’
‘’
(..) all’i.r. Capitanato (sull’altare di Durone) nelle elezioni dietali


Risponde che la (….) è di soli 1660 e perciò toccano solo 3 elett.
70
‘’
26/11
Replica al medesimo insistendo sull’errore


E fu riconosciuto e posto rimedio
71
(…) Scolastico
27/11
Invito alla Rap. Locale per domani a ½ giorno per trattare affari scolastici


72
Curato
14/12
Spedisce alla (Parocia) conto 1890 della chiesa di Sant Antonio



73
Decano Primiero
8




N corrente 1892
Autorità esibente
Data esibito
Oggetto
N corrente
Data evasione
Evasione
1
Curato
1 Gennaio
Spedito al R.mo Sig. Decano tabella delle S. Messe legatarie per la firma



2
‘’
5 ‘’
Al Curato dei Campi per condoglianze



3
Decano di Pergine
5 ‘’
Sul modo agendi nella deputazione
3
5/1
Aver già pubblicato il mio programma
4
Curato di Bolbeno
6 ‘’
Chiede notizie sullo stato mentale di Catt.a Berasi
4
6/1
Riporto aver migliorato assai ed porvi speranza di presta guarigione
5
Curato
25 ‘’
Presenta all’I.R.Capitanato Supplica con la Fassione in duplo e N.4 allegati per la rettifica al completamento di congrua propone tosto innalzata all’Eccelsa I.R.Luogotenenza.



6
I.R.Capitano
27 ‘’
Riferisce che l’i.r. Procura di Finanza ha interposto ricorso al Ministero e se ad onta di questa domanda si debba innalzare la fassione
8/2

Risposta che innalzi pure la fassione che così (avverrà) almeno per un (…) nella (..)
7
Curato
2 Febbraio
Attestato di Relazione al Curato di Zuclo pel futuro sposo Donati Sperandio



8
Curato
7/2
Al Comune di Bleggio Inferiore per Isidoro Frieri per saper sue condizioni, avendosi fatto male alla mano destra



9
Paroco
1/3
Spedisce pastorale vescovile



10
Curato di Bolbeno
5/3
Chiede notizie questione malatia
6/3

(Riporto) categoricamente
11
Curato
7/3
Al paroco di Rendena giustificazione della condotta astensionista



12
‘’
8/3
Al curato di Bolbeno rimandoli copia del (…) per spedire alla stampa



13
‘’
8/3
Ricevuto 1 N foglio Diocesano 1892



14
Curato
25 Marzo
Ringraziamento all’Arciprete d’Arco pel sussidio avuto di f. 10 da P.S.L’Arciduca per Frieri Isidoro



15
‘’
26 ‘’
Al Decano di Lomaso spedite (messari) mortuari di Mr Zoanetti



16
I.R. Capitanato
23 Marzo
Chiede elenco de’ nati dal 1 Marzo 1891 al 29 Febb. 1892 (compresi i morti o gli immigrati)

28/3
Spedito l’elenco demandiato
17
Curato
29 ‘’
Spediti al Figli di Maria Trento f. 10.50 dei quali 8.50 a saldo fatture e f.2 per D.Calliari Lenzi abb° alla V.Cattolica



18
Curato
30 ‘’
Spedisce alla Curia fni.167./centosessantasette per N. 334 SS.Messe da non celebrarsi dei Benefici pro 1890-91


Addì 18/5 ritornata quitanza N 145/502
19
‘’
31 ‘’
Chiede proroga della riduzione delle SS. Messe pro benef. Dalfior

2/4
Concessa fino alla decisione della vertenza sulla congrua
20
I.R.Capitano
31 ‘’
(..) per giustificare la (..) contesa dall’i.r. controllore del Corso di Stenico



21
Curato
7/4 Aprile
Presenta a S.A. il P.V. gli statuti per la Società Politica dei cattolici Tridentini


Risponde che non da né approvazione né adesione; anzi che si troverebbe (forze) di pubblicamente disdire qualunque statuto da lui non approvato
22
‘’
5/5 Maggio
Da rinunzia all’I.R. Capitanato della carica di ispettore scolastico locale



23
‘’
11/5 ‘’
Attestato di relazione e di ricevuti sacramenti di Enrico Boroni al curato di Zuclo pel matrimonio.



24
Curato
17/5
Esposizione all’I.R. Corso sull’unione dei due Benefici Dalfior, Malacarne al Beneficio Curaziale.



25
Curato
29/5
Spedito al P.V. Ordinariato N. 52 SS. Messe annuali con fni. 25.85



26
I.R.Capitanato
21/5
Spedisce Decisioni Ministeriali sulla revisione di congrua con decreto 7 I.R. Loguotenente dei 7 Maggio.

1892 N. 10385
giusta il quale da qui rimasi è stabilito un complemento (..) di fni 155.08 ½
27
Curato
2/6/1892
Chieste informazioni sul ragazzo Zonini al Paroco di (Coneglia)



28
‘’
4/6
Date le mie dimissione dalla Banca Coop.a filiale al ponte delle Arche



29
‘’
8/6
All’Rmo P.V. Ordinariato si chide Decreto per ricorrere all’Ecc.o I.R. Ministro sulla riduzione delle S.messe del legato Dalfior.



30
‘’
15/6
all’Ecc.a Giunta Ple d’Innsbruck



31

15/6
Spediti avvisi mortuari di Don Carlo Festi alla Curia di Trento-Arciprete S.Maria-Decano di (..)-D.Cassoni, Decano di Condino-Parroco di Creto Bellone-Paroco S.Michele. DLuigi Baroldi, D.Emilio Farelli- Decano di Tione Saone, I.R. Capitanato, I.R Giudizio di Stenico- (Brenueri)-Decano di lomaso



32
‘’
29/6
all’I.R. Direzione di Finanza in Trento per erezione equivalente imposta



33
‘’
3/7 Luglio
Al curato di Saone in risposta alla Questua per la Chiesa S.Giovanni



34
‘’
‘’
A D. Felicetti Curato di Vigo e (Done) mandati lo statuto sulla Società politica Cattolica ed notiziari in pronto ritorno


ritornato due giorni dopo
35
‘’
10/7
Rapporto al comune perché donarli la polizia nei giorni festivi



36
‘’
11/7
All’I.R. Capitanato Dist. Ricorso contro le rettificazioni di fassione all’Ecc.° Ministro



37
‘’
16/7
Attestato di Relazione e di ricevuti S.Sacramenti pegli Sposi Bondi-Fusari al Sig. Paroco



38
‘’
23/7
Spedita questua al Curato di Saone per la Chiesa di S.Giovanni con fni 25 (dinari) venticinque



39
‘’
1/8
‘’ ‘’ altri f.6 racolti a Cavaione



40
‘’
5/8
Avvisato il Curato di Saone che il Sig. Bleggi (mi deve) un carro di ceppi



41
Curato
5/8 1892 Agosto
Spedita rata degli Stabili del Beneficio della Chiesa e del Comune da (rate ortanzi) per disdette fatte o ricevute



42
Curato
8/8 ‘’
Al Corso spedita fassione sulla sostanza mobile stabile del beneficio curato



43
I.R.
Capitanato
14/8
Concorda questua incendiati Malè e spedito allo stesso f 2.92



44
‘’
‘’
Istruzioni pel (Calva)



45
‘’
29/8
Ricerca pezzi d’appoggio sulla congrua

spediti il dì 30/8. all° (Decreto) 7 Maggio 1892 I.R. luogotenenza e rettificazioni pei I/II foglio di possesso dello stabile cordato
46
Curato
30/8
Spedito all’Ordinariato la (putate esemali) confessione per opere rinnovata



47
I.R. Ufficio delle imposte
30/9
Partecipa l’esenzione dell’equivalente personale (congrua) con decreto della Direzioni di Finanza Trento 11/9 N. 20538



48
‘’
‘’
Ricerca o chiarimenti sulla differenza del valore degli stabili del Beneficio Curaziale dal IV al V decennio


Risposto che la stessa fu fatta giusta la nuova prepuzione e ad acti
49
Curato
18/10
Al Paroco di Creto per conto di quella coop.a



50
‘’
‘’
Al Rettore di Roncone ‘’



51
‘’
21/10
Al curato di Fiavè per (Calza)



52
Decano di Primiero
7/11
Chiede se vi sia ancora D. Salvadori


Risposto essere partito senz’altro
53
Paroco di Tenno
‘’
‘’


54
55
56

9/11
Al Curato di Lardaro (……..) statuti della Famiglia Cooperativa



57
Curato
13/11
Chiesto all’i.r. Ufficio delle Imposte la retrodazione dei pagati giusta il decreto sul N.47


consegna la retrodazione solo pel V periodo
58
Curato
3/12
Risponde al curato Bolbeno



59
Curato
3/12
Risponde al curato di Saone



60
‘’
12/12
Al curato di bolbeno spediti documenti elettorali 1891-



61
62
‘’
12/12
Al Curato di Lardaro e Paroco di Creto spediti timbri sociali1



N.
Corrente
Autorità esibente
Data Esibito
Oggetto
63
Curato
13/12 92
Al Curato di Lardaro supplica pell’Ecc.a Giunta a dono stivaletti.
64
I.R.
Corso
21/12 92
Partecipa che sono abbonati solo f. 38.4 d’equivalente d’imposta
65
Decano Pergine
21/12 92
Circolare ceciliana
66
Curato
22/12 92
Al Curato di Saone supplica e progetto latteria
67
‘’
23/12/92
Spedito a Kripper f.10 pel secchiello dell’aquala.
68
‘’
28/12 92
(Racriviale) all’i.r. Giudice di Stenico pregandolo che non si faccia l’inventario de (…) Rupetti Mario.
1893
1
Curato
1/1 Gennaio
Al Paroco di Tesino N.5 statuti F.C
2
‘’
2 ‘’
Curato di Bolbeno informazioni pella (cura/cara ….)
3
I.R. Giudizio
3 ‘’
Invito pei 18 cor. A rispondere al questionario sul libro fondiario
4
Curato
14 ‘’
All’Inclita i.r. Direzione di Finanza in Trento ricorso per la equivalente del IV decennio
5
‘’
‘’ ‘’
Conto 1891.92 spedito alla P.V. Curia di Trento
6
‘’
28/1
Attestato di relazione al Paroco degli sposi Riccadonna Iori
7
Paroco Banale
‘’
Si raccomanda per la sua chiesa
8
Curato di Capella
‘’
Chiede spiegazioni sull’equivalente
9

19/2 93
Spedito telegramma a Roma a nome della Cassa Rurale ed altre Cooperative
10

22/2 ‘’
Ricevuta risposta “Ricevuto telegramma Santo Padre ringrazia benedice – Cardinale (Rampalta)
11

22/2 ‘’
Comunicato tenore del telegramma alla Società Coop.a di Creto, Roncone, Lomasi, S.Croce e (qui).
12

25/2
Al Curato di Villa Rendena risposta
13

1/3
All’Ordinariato spedite N 41 SS Messe sponsali per l’importo di fni 21.74 con entro lettera pel vescovo (con 50 fni Bollati per tante S.Messe).
14

3/3
P.V. Ordinariato ritorna il conto Chiesa S.Antonio fino 1892 liquidato interamente aquisto e risponde alle domande fatte
15

9/3
Certificato di sepoltura al Sig. Paroco del fanciullo Angelo Calliari di Biè nato qui addì 8/3.
16

15/3
Spedito all’Ordinariato Lire 10 assunte dalla Curazia di Quadra e Lire 20 dalle Società Coperative per l’abate di San Pietro
17

17/3
I.R. Capitananato chiede elenco dei nati dal 1/3 92 al 28/2 93 compresi i morti e gli immigrati).
18

7/4
All’I.R Ufficio postale interpellanza sul vaglia postale di Benini Tomaso
19

10/4
Spedita all’Ordinariato supplica censiti Rango
20

14/4
L’Ordinariato ricerca il Curato di Quadra se accetta il posto di Fiavè - umilmente risponde di no con alcuni considerando addì 16 cor.
21

16/4
Al Curato di Godenzo si scusa di non poter venire all’invito della Conferenza.
22
Curato
26/4 93
Chiede all’Ordinariato il permesso di collocare benedire e portare in processione la Statua di N. Signora del S.Cuore.
23
Ordinariato
28/4 93
Concede tutto il sovraesposto
24
‘’
30/4 93
Spedisce decreto di nomina al Curato di Quadra a curato di Fiavè
25
Moroder
3/5 93
Spedisce la statua di M.V. Nostra Signora in stato perfetto, tranne che una rottura sul velo della testa e di ciò venne avvisato.
26
Curato
12/5 93
Avverte il M. R. Sig. Decano che partirà di Quadra il 3 Giugno a sera.
27/1
‘’
15/5 93
Al Comune per contribuire al comitato pegli incendiati.
28/2
‘’
15/5
Supplica all’Ecc.a Luogotenenza per ottenere una questua provinciale


‘’
Detta a S.Maestà a ½ dell’i.r. Capitanato
29
D.Bottea
20/5
Spedisce fni 5 pegli incendiati Marazzone
30
Curato
23/5
Invita pel 25 il Comune ad essere presenta all’atto di consegna del Beneficio Curaziale
31
I.R. Capitanato
23/5
Decreto di questua pegli incendiati quì
32
Curato
25/5
Quale Preside comitato incendiati ringrazia I.R.Capitano e I.R.Luogotenenza pella questua (…) nel parte Italiana della Provincia.
33
Nuovo beneficiato Curaziale 28/6.93

D.Abramo de’Baldessari partecipa all’i.r Corso di Stenico il suo ingresso in Quadra avvenuto ai 24 Giugno 1894
34
Curato

Inoltra all’Ecc.a I.R.Luogotenenza la fassione in duplo con allegatola (…) fassione pel tramite del P.V.Ordinariato di Trento
35
Curato

all’Inclita i.r. Direzione Dist. di Finanza in Trento per creazione d’equivalente d’imposta
36
I.R.Uff. Steurale
14/7 93

Domanda pel riempimento duna stampiglia spettante la rendita del Benef. Curaz.le, di una copia del decreto di nomina, dell’eventuale pagamento di qualche tassa di nomina, e dell’ammontare della Congrua curaziale2.

1 Ora il registro cambia impostazione e don Guetti scrive su entrambe le pagine andando ad occupare anche la pagina di evasione con il numero corrente, la data e l’oggetto senza riportare, solo nella pagina di evasione, l’autorità dell’esibente

2 Con questa ultima nota sul libro degli esibiti il tipo di scrittura cambia e ciò ci conferma l’avvenuto trasferimento di don Guetti a Fiavè e l’arrivo a Quadra di don Abramo Baldessari che prosegue su questo registro degli esibiti.